Descrizione

Centro integrato di prossimità sociale, un “luogo sicuro” per donne e uomini, giovani e anziani, italiani e stranieri, senza fissa dimora, persone che vivono in situazioni di precarietà sociale e vulnerabilità nel quartiere Ferrovia di Lecce, il cui indice di vulnerabilità sociale e materiale è tra i più alti della città.

L’emergenza sanitaria ha reso ancora più evidenti alcuni squilibri tra le diverse fasce della popolazione leccese e ha fatto emergere una serie di carenze strutturali che rendono difficile garantire l’accesso ai servizi minimi di tutela dagli effetti della pandemia per alcune fasce di cittadini: stranieri e senza fissa dimora, soprattutto. Il progetto risponde al bisogno di servizi primari (bagni, docce, cambio biancheria, lavanderia, etc...) che garantiscano le minime condizioni igienico-sanitarie durante il lockdown dovuto alla pandemia di Covid-19.

Altre Info

  • Garantire sostegno e assistenza socio-sanitaria alle fasce deboli della popolazione Contrastare attraverso specifici protocolli in collaborazione con le autorità sanitarie, il propagarsi dell’epidemia
  • Favorire ascolto e cura, orientamento e reinserimento sociale di persone che gli effetti del Covid-19 hanno costretto in situazioni di sofferenza ed esclusione
  • Garantire servizi di base alla comunità in emergenza

Le attività previste sono:

  1. servizi alla persona, come ad esempio: servizio di informazione e tutela igienico – sanitaria con protocolli di sicurezza Covid-19, in varie lingue; servizi igienici, docce e fornitura di prodotti per l’igiene personale; centro di ascolto psicologico; mediazione linguistica e interculturale; accompagnamento ai Servizi Pubblici e informali del territorio; inclusione lavorativa
  2. servizi alla comunità, come ad esempio: portierato di quartiere, anche coinvolgendo gli utenti del Centro; consegna di pacchi alimentari, farmaci e beni di prima necessità a persone vulnerabili; informazione e assistenza alla popolazione su protocolli di sicurezza Covid-19
  3. unità mobile di strada, ovvero: contatto e prima assistenza nel quartiere in favore di persone in condizioni di disagio; punto informativo sui protocolli Covid-19 in Stazione FS

Il progetto consente di rafforzare il lavoro in rete e le sinergie pubblico/privato per il contrasto alla pandemia e il sostegno alle persone vittime del Covid-19, soprattutto le fasce più deboli e coloro che hanno più difficoltà di accesso ai servizi di base.
Attraverso la realizzazione del progetto si rafforza l’osmosi socio culturale della comunità come approccio di convivenza/assistenza reciproca.

Dettagli

Categories:

Ambito territoriale:

Città di Lecce

Finanziato da:

Fondo UNRRA - Ministero dell’Interno